La chiesa di San Felice,già della Resurrezione di Nostro Signore, poi di San Felice, fu aperta al culto nel 1645 dal vescovo Cennini della Salamandra.

La chiesa costituì un luogo unico col convento, iniziato nel 1570 e completato sei anni dopo durante l’episcopato di monsignor Bosio. Già fuori le mura, in uno spiazzo che da essi prese il nome di “Largo Cappuccini”, il convento è affidato oggi alle suore Teresiane Francescane di Gesù Crocifisso. Nella chiesa, ai piedi dell’altare dedicato alla Madonna di Lurdes, è sepolto il vescovo Francesco Maria Sanna, del quale vi è una statua davanti l’ingresso della chiesa.

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

gravina in puglia

Pianifica il percorso